Tutto quello che c’è da sapere sul Couchsurfing

Il Couchsurfing è una maniera di alloggiare gratuita che si fonda sul principio dell’ospitalità.

A differenza di come si faceva in antichità per i pellergrini, non si bussa alle porte, ma si cerca alloggio su una piattaforma multimediale: www.couchsurfing.org

Il sito è gratuito, basta iscriversi, spendere qualche minuto per compilare il proprio profilo in modo che gli altri membri della community possano sapere di più di noi.

Tutto quello che c’è sa sapere sul couchsurfing

Per trovare un alloggio si hanno due possibilita:

  • ricercare la località e vedere singolarmente le schede delle persone che offrono ospitalità, e contattarle;
  • inserire il proprio itinerario di viaggio ed aspettare che gli altri ci contattino.

Tutti e due sono efficienti, dipende dalle esigenze che abbiamo e dal tempo a disposizione.

Perchè si fa couchsurfing?

  • Perchè puoi soggiornare in (quasi) qualunque località del mondo gratuitamente. Quando si fanno viaggi molto lunghi o quando si ama viaggiare spesso, risparmiare sul alloggio ci può aiutare a viaggiare di più a regalarci un’escursione extra o magari a mettere i soldi da parte per eventuali extra.
  • Perchè hai la possibilità di conoscere la gente del posto, viaggiando da soli bisogna sempre trovare il modo per conoscere persone e vivere una località nella maniera più autentica possibile. In questo modo non avrai solo dei compagni di viaggio ma anche un insider a portata di mano che ti potrà consigliare sul da farsi e farti evitare tutti gli aspetti più turistici di un viaggio;
  • Per avere uno spaccato di vita locale, la maggior parte delle volte che viaggiamo riproponiamo la nostra vita in un nuovo contesto, ma vivere come fanno gli abitanti di un altro paese è una cosa diversa, puoi comprendere appieno la cultura e le tradizioni, specialmente nelle piccole cose; ad esempio quando ero in Colombia ho imparato che loro a cena mangiano solo caffe latte e pane, per me è stato bruttissimo dato che la cena per noi rappresenta il momento conviviale per eccellenza;
  • Pper scambio culturale, non solo ti permettere di conoscere la cultura che ti ospita, ma anche di far conoscere la tua, di far avere in giro per il mondo un’idea dell’Italia e degli italiani un po’ diversa dai soliti clichè, io ad esempio cucino sempre per i miei ospiti in modo da fargli scoprire ricette della cucina italiana che difficilmente troveranno in un ristorante in giro per il mondo
  • Per praticare le lingue, buttandoti in un nuovo contesto dovrai per forza di cose comunicare, anche se non si è fluenti con la lingua e dopo le prime timidezze sarete sicuramente più spigliati, questo è un ottimo motivo anche per ospitare quando non si è in viaggio. Si ha la possibilità di fare conversazione di qualsiasi lingua in maniera assolutamente gratuita

Cosa guardare nelle schede degli host:

  • se l’utente è verified ossia se il sito ha controllato i suoi dati bancari e il suo alloggio, questo vi da una garanzia di sicurezza in più, ma non significa che chi non è verified non sia sicuro. La procedura di verifica è molto scocciante e laboriosa quindi tante persone preferiscno non farla per pigrizia (me compresa).
  • che tipo di sistemazione mette a disposizione l’host. anche se couchsurfing letteralmente vuol dire dare il proprio divano, molte persone offrono un letto vero o addirittura una camera privata con bagno, meglio verificare prima cosa ci aspetterà una volta arrivati a destinazione.
  • se sono accetti entrambi i generi; non tutti gli host accettano di ospitare uomini e donne, ci sono tante persone che prediligono un solo genere, tendenzialmente quello femminile…dopo vediamo perchè!
  • dove è ubicata la casa.Viaggiare facendo couchsurfing è sicuramente una maniera per risparimiare e socializzare allo stesso tempo, ma bisogna considerare la location, perchè trovare una sistemazione troppo lontana o in una zona pericolosa potrebbe rovinarci l’esperienza,.

Fare couchsurfing è una maniera per rimorichiare?

Beh anche, dipende da quello che cerchiamo. Non pensiamo subito che se siamo donne ed alloggiamo a casa di qualcuno, ci salterà addosso, ma bisogna leggere attentamente la scheda di un host prima di chiedere ospitaltià:

 

  • controllare le referenze o se è o meno verified, se tutti i commenti sono di ragazze è molto probbabile che questa persona sia interessata ad avere delle liaisons con i suoi ospiti;
  • ci sono ragazzi che offrono come posto letto, l’altra metà del loro letto matrimoniale, anche in questo caso le intenzioni sembrano chiare;
  • c’è chi indica nella casellina se offre o meno ospitalità “May be”, dipendendo dalla foto della persona che fa la richiesta

In molti paesi, come l’Australia, l’esperienza del couchsurfing viene usato per avere delle avvenure sessuali, credo che qualsiasi l’uso che si sceglie dei farne non ci sia niente di male, l’unica cosa è partire preparati ed evitare di trovarsi in situazioni equivoche non gradite. Personalmente ho fatto couchsurfing diverse volte a casa di ragazzi e non ho mai avuto nessun tipo di problema, ma ho cercato sempre attentamente dove richiedere ospitalità, una volta sono anche finita in una piantagione di banane.

Se faccio couchsurfing a casa di qualcuno devo ricambiare?

No! quelli con il mutuo scambio sono altri siti. Il Couchsurfing si basa solo sull’ospitalità della gente, forse può sembrare strano che qualcuno apra la propria casa in cambio di niente, ma in realtà ci sono tante persone buone ed ospitali nel mondo, e forse questo sito è stato creato per dare più fiducia nel prossimo.

A cosa altro serve il sito Couchsurfing.org?

E’ la più grande community di viaggiatori del mondo, in ogni città c’è almeno un gruppo per aggregare persone, organizzare eventi, escursioni, feste. Se siete in viaggio e cercate un compagno per fare qualsiasi tipo di attività potete mettere un post su couchsurfing.org o cercare un Meet-Up, ossia un incontro tra viaggiatori e gente del posto, quasi sempre ce ne uno a settimana in ogni città del mondo ed è un modo nuovo e simpatico per conoscere nuove persone e praticare le lingue.