La Tunisia cerca di tornare in pista

Schermata-07-2456492-alle-16.54.09

Approfittando dei numerosi ponti primaverili anche la Tunisia rilancia la campagna “liberi di viverla a pieno” e si propone come meta in grado di attrarre diversi tipo di viaggiatori.

L’obiettivo della campagna è quello di incrementare l’afflusso di turisti dall’Italia già dalla primavera, mettendo in risalto le opportunità di una terra già molto amata dagli italiani, si propone infatti ad un apio pubblico potendo offrire ambienti ed attrazioni diversificate, deserto, storia, sport acquatici, mare, trekking e spa.

Il messaggio sembra funzionare e anche Veratur ha dichiarato che per far fronte all’aumento delle richieste ha inserito voli supplementari su Djerba e Monastir.

Svelata la formula segreta dei voli low cost?

Un economista giapponese ha calcolato il momento migliore per acquistare un biglietto aereo e garantisce che i prezzi più bassi si hanno 8 settimane prima di partire.
Anche per la nostra esperienza personale sembra essere proprio così!

Si è osservato che acquistare con troppo anticipo può portare ad una perdita perchè si rischia di cancellare il viaggio o di avere imprevisti, allo stesso tempo però con l’avvicinarsi della data di partenza le offerte migliori tendono a finire.

Un’altra cosa certa  è che l’acquisto dell’ultimo minuto non si adatta alle compagnie low cost e questo l’avevamo già notato un po’ tutti.

L’economista inoltre tende a precisare che la sua formula ∏A = gUG + min(k – g, (1 – g)(1 – r))  – in cui ∏ sta per il profitto, vale soltanto per le linee aeree low cost e per tratte a breve raggio.

Le city card permettono di risparmiare

Le city card sono risorse molto utili per il turista low cost, infatti sono presenti in quasi tutte le capitali europee e permettono di usufruire di pacchetti scontati sia per visitare musei e attrazioni sia per usufruire dei mezzi di trasporto.

Purtroppo Roma è rimasta un po’ indietro con questo servizio, infatti la card proposta non lascia molte possibilità di scelta sui musei da visitare e soprattutto non include i trasporti, per questo motivo è stata definita insufficiente per il turista.

European City Marketing (ECM) ha recentemente pubblicato la terza edizione della European City Cards, la guida digitale che presenta le offerte di 39 city card di altrettante città socie in 22 paesi dedicate agli operatori turistici e agli organizzatori di eventi.
Download guida

Vacanze Pasqua e ponte 25 aprile: le città più low cost

Da una recente indagine realizzata da alcuni dei più famosi motori di ricerca viaggi (eDreams, Kaiak, l’Osservatorio Volagratis e Trivago) è emerso che le città più economiche dove alloggiare sono le spagnole Saragozza e Barcellona e l’Est Europa con Varsavia, Praga e Tallin.

Per quanto riguarda i voli si conferma Barcellona la più conveniente e si aggiunge Londra anche se la City non è in generale molto economica, siamo sicuramente svantaggiati nel cambio e il costi di hotel, ristoranti e attrazioni turistiche è molto più alto di altre capitali Europee.

Se decidete per Barcellona tenete anche in considerazione che il 23 aprile si tiene la Festa di San Jordi, il Santo Patrono della Catalogna, è un giorno romantico in città, dato che le principali strade e piazze, come le Ramblas e Plaza Universitat sono piene di bancarelle che vendono libri o rose. I regali non sono riservati solo agli innamorati e possono essere condivisi anche tra amici.

Molti turisti tendono ad aspettare fino all’estate per fare un viaggio a Barcellona. Tuttavia, la Primavera in città è meravigliosa il clima è temperato e vi sono molti eventi